Canoa, Dell’Agostino sempre più inarrestabile


Categoria: Sport fluviali |

Il canoista azzurro valtellinese ha centrato il titolo di Campione Italiano C1 Senior anche nella gara classica durante le gare svoltesi nel fine settimana appena trascorso a Pescantina, in provincia di Verona, sulle acque dell’Adige.

Canoa, Dell’Agostino sempre più inarrestabile

Una vittoria che non solo conferma l’ottima forma del campione cresciuto sull’Adda e portacolori dell’Addavì ASD, ma che getta le basi per un Mondiale assoluto Sprint, quello in programma a fine mese in Francia, che si preannuncia carico di promesse: anche nell’altra gara nazionale in programma in Veneto, infatti, Dell’Agostino si è aggiudicato il secondo gradino del podio, subito dietro a Mattia Quintarelli, antagonista e compagno con il quale si è aggiudicato pure il bronzo nella categoria C2 Senior.

L’estate 2017, insomma, fa dimenticare a Giorgio le grosse difficoltà dello scorso anno quando – complice un virus resistente – l’atleta fluviale più medagliato in assoluto nella storia delle discipline d’acqua in Valtellina, strappò con i denti risultati comunque più che lusinghieri finendo una faticosa stagione agonistica al terzo posto nella classifica generale di Coppa del Mondo.

“Guardo alla sfida francese con grande impegno e forte delle belle sensazioni collezionate anche nelle ultime prove – è il commento di Giorgio Dell’Agostino in partenza fra poche ore direttamente da Pescantina alla volta di Pau per il ritiro della Nazionale sul campo di gara – ma anche con la grande carica che questo evento porta in dote”.

Il riferimento è a alla disputa del primo Mondiale Assoluto Sprint che si svolgerà dal 26 settembre al 1° ottobre in concomitanza con i Mondiali di Slalom, disciplina più celebre (ma non più navigata) della Discesa i cui dirigenti ambiscono all’approdo, prima o poi, allo scenario Olimpico.
“Quello di Pau è un palcoscenico ed un osservatorio al tempo stesso – fa notare l’azzurro sondriese della pagaia – perché gli addetti ai lavori faranno passare sotto la lente ogni aspetto della nostra specialità: per noi è una grande occasione”.

Nel frattempo, la passione e la tenacia che contraddistinguono Giorgio, denotano di avere, almeno in parte, anche un’origine genetica: nel week end appena trascorso, infatti, il padre di Giorgio – in gara a Pescantina in diverse categorie – ha conquistato il titolo di Campione Italiano C1 Master davanti al compagno di squadra Mauro Ciullo, vicecampione di categoria: insieme, i due atleti valtellinesi dell’Addavì, hanno inoltre centrato l’oro nella categoria C2 godendosi anche l’enorme soddisfazione di un bronzo nella C1 a squadre senior insieme a Giorgio.

Immagini

dellagostinoStefano

×

Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.

Notizie Outdoor & Fun