Passo del Mortirolo in bici: 7 diversi itinerari di salita


Categoria: Salite e percorsi in bici |

Il Passo del Mortirolo, valico alpino posto a quota 1.852 m, è raggiungibile da diversi tracciati: scegli il tuo preferito e prepara la bicicletta.

Passo del Mortirolo in bici: 7 diversi itinerari di salita

Partiamo dicendo che non esiste il tracciato ideale per raggiungere la vetta del Passo del Mortirolo: l'importante è scegliere la via più adatta alle tue capacità e condurre in vetta la bici, costi quel che costi.

Se preferisci andare sul tradizionale, la scelta migliore non può che essere il versante reso celebre dalle imprese di Marco Pantani.
La salita da Mazzo, quella che nel 1994 permise al Pirata di entrare nell'olimpo dei più grandi campioni di sempre, è sicuramente la più nota e quella che va provata almeno una volta nella vita. Pendenze fino al 20% che sfidano la forza di gravità, tornanti numerati che sembrano non finire mai e spettacolari scenari naturali sono solo alcune delle caratteristiche che rendono unica questa breve ma intensa salita.

Salire da Mazzo non è però che una delle alternative per scalare il Passo del Mortirolo. Asfaltata in occasione della ventesima tappa del Giro d'Italia 2012 e valorizzata dalla prima edizione della Gran Fondo Stelvio Santini, la scalata da Tovo Sant'Agata è quella che sta prendendo sempre più piede tra gli appassionati che transitano in Valtellina. Un dislivello di 1363 m su strade strette e a tratti bitumate, con pendenze che arrivano al 23%, impongono velocità ridotte anche ai ciclisti più allenati.

Se stai invece cercando un percorso con pendenze più accessibili, puoi optare per i 13 km della salita da Monno. Meno difficoltosa di quella valtellinese, la scalata del versante camuno del Mortirolo metterà comunque a dura prova i tuoi muscoli. Salita abbastanza abbordabile anche quella da Grosio, attraversata dal Giro d'Italia in diverse occasioni, che risale il versante valtellinese lungo una strada montana interamente asfaltata.

Se sei in villeggiatura in Aprica, potresti invece pensare a un anello Aprica - Edolo - Monno - Mortirolo, tanto impegnativo quanto soddisfacente, considerato il passaggio per la meravigliosa conca di Trivigno.

Da Trivigno passano anche le ultime due proposte per toccare i 1852 metri del passo della Foppa.
La più lunga ed elaborata, ma forse la più epica, è la salita al passo del Mortirolo passando per il valico di Santa Cristina. Partendo da Tirano si scende verso Stazzona, nel comune di Villa di Tirano, si risale quindi il passo di Santa Cristina e si continua a salire verso il Mortirolo, transitando a Trivigno prima dello sforzo finale.

Non meno accattivante l'itinerario ad anello che da Mazzo conduce al passo della Foppa, per poi seguire una lunga traversata in quota, semipianeggiante o in discesa, fino a Trivigno. Da qui si scende verso Cologna, una frazione di Tirano, lungo una strada asfaltata, ma molto divertente. Lo stesso itinerario può essere percorso anche in senso inverso.

ITINERARIO BONUS - Nel 2014 è stata inaugurata una nuova via per risalire il passo della Foppa da Monno: si tratta della Dritta Contador, che si candida a diventare la più dura tra le alternative.

Qualunque sia l'itinerario scelto, non dimenticare di prepararti al meglio per la scalata, soprattutto dal punto di vista della preparazione tecnica e fisica, indispensabile per le fatiche di questo livello.

Approfondimento: Passo del Mortirolo

Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.

Notizie Ciclismo