Un progetto innovativo per Villa di Tirano


Categoria: Calcio varie |

Direttamente dalla Finlandia, ecco sbarcare a Villa di Tirano lo Swamp Soccer... Scopri di cosa si tratta!

Un progetto innovativo per Villa di Tirano

In un territorio chiuso come la Valtellina, ecco finalmente una novità che potrebbe scaldare i vostri animi. Avete mai sentito parlare dello Swamp Soccer?

Come spiegato in un articolo di Repubblica, lo Swamp Soccer (letteramente "calcio nella palude") è un fenomeno nato in Finlandia nel 1988 ed ormai pronto per spopolare, anche grazie ad alcuni video che hanno fatto il giro del mondo. Per giocare serve un terreno di gioco con uno strato di fango non inferiore ai 30 centimetri, due squadre composte da cinque giocatori più il portiere, due tempi di 15 minuti ciascuno. Le regole sono quelle del calcio.

A Villa di Tirano sembra non mancare nulla insomma: il mondo del pallone affascina da sempre i villaschi, i giocatori non mancano, ma soprattutto il campo sportivo sembra avere tutti i requisiti. Il morbido strato fangoso che ricopre la superficie, documentato nelle foto allegate, non se ne andrà fino in primavera, permettendo ai giocatori di sbizzarrirsi in giocate ed azioni folli.

Mentre i comuni limitrofi hanno da tempo iniziato la conversione ai terreni in erba sintetica, Villa di Tirano ha naturalmente voluto distinguersi dalla massa. Perché fossilizzarsi sul calcio, che tra l'altro è soltanto il primo sport nazionale? Perché dovere costruire un campo bello da vedere e da usare? Perché essere costretti a vedere tornare a casa dei bambini sani e puliti, dopo una partitella pomeridiana? Perché offrire al pubblico del Palio delle Contrade uno spettacolo dignitoso?

A Villa di Tirano hanno detto NO a tutti questi pessimi propositi, forse vedendo il calcio nel fango come un'eccellente alternativa. Ci si chiede soltanto come fare quando in primavera il fango sarà (quasi) asciugato e un insieme di sassi ed arbusti prenderà il suo posto.

Per quanto riguarda i villaschi, se proprio devono fare questa benedetta partitella a calcio, possono pur sempre andare a Motta (frazione di circa 200 abitanti), nel campetto delle scuole, che voci di corridoio vedono pronto ad essere ristrutturato. In fondo per quel pugno di bambini che ancora non si saranno convertiti allo Swamp Soccer sarà uno spasso farsi una decina di chilometri al giorno per andare al campo a "giocare a quindici".

Sono certo che in un futuro prossimo chi ne ha le necessarie competenze si metterà in campo! Vedere un campetto sintetico anche nel centro del nostro paese sarebbe una bella soddisfazione e renderebbe felici bambini di ogni età.

Loris Genetti

Immagini

Le condizioni attuali del campo di Villa di TiranoAcqua e fango non danno spazio neanche ad un filo d'erba

Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.

Notizie Calcio