Giro d'Italia 2019: 16° Tappa Lovere - Ponte di Legno


Lovere (BG)   Martedì 28 maggio 2019

Aggiungi a Google Calendar™ | Segnala errore nei dati

Giro d'Italia 2019: 16° Tappa Lovere - Ponte di Legno

Il Giro d'Italia 2019 arriva in Valtellina, con una delle tappe più attese, quella che porterà i ciclisti a superare, tra gli altri, il passo Gavia e il passo del Mortirolo.

AGGIORNAMENTO 26/5/2019: a causa delle previsioni meteorologiche e del rischio slavine, il Giro d’Italia non passerà sul Passo Gavia. Sarà invece garantito il passaggio sul Passo del Mortirolo: qui di seguito riportiamo il nuovo percorso!

16 tappa percorso aggiornato

 

Con i suoi 226 km e 5700 m di dislivello, tra salite storiche e discese mozzafiato, la 16^ tappa è considerata la più dura di tutto il Giro d'Italia 2019 e una di quelle che potrebbero decidere la vittoria finale.

«Una tappa durissima, faticosa che proporrà distacchi marcati anche tra gli uomini di classifica», si legge sul sito ufficiale della Corsa rosa.

Con 15 tappe già nelle gambe dei corridori, ma subito dopo il giorno di riposo che seguirà la tappa Ivrea-Como, la frazione numero 16 porterà il gruppo su due delle salite più prestigiose e leggendarie: il Passo di Gavia (Cima Coppi) dal versante bresciano, e il Passo del Mortirolo dal versante più conosciuto, quello di Mazzo di Valtellina.

A rendere ancora più dura la frazione, altre due salite: il Passo della Presolana e la Croce di Salven.

Il percorso

La carovana rosa partirà da Lovere, borgo della provincia di Bergamo affacciato sul lago d’Iseo. I corridori raggiungeranno Cerete Basso, Clusone, Rovetta, Castione della Presolana, per poi salire fino al passo della Presolana (1.297 m), primo GPM di giornata. La tappa proseguirà quindi verso la Val di Scalve e la Val Camonica, transitando sul passo di Croce di Salven (1.105 m), dove è posizionato il secondo GPM.

Dopo la discesa fino a Breno (334 m), la strada tornerà lentamente a salire, ma è a Ponte di Legno (1.298 m) che comincerà la vera e propria scalata verso il Passo di Gavia (1.618 m, Cima Coppi e terzo GPM di giornata): 16,5 km con un dislivello positivo di 1.320 m, una pendenza media dell'8% e massima del 16%.

Approfondimento: Passo di Gavia da Ponte di Legno

Dal passo di Gavia la corsa entrerà nel tratto valtellinese: i corridori proseguiranno nella ripida discesa verso Santa Caterina, Bormio, Grosotto e infine Mazzo di Valtellina, dove avrà inizio la scalata ai 1.854 m del Passo del Mortirolo, su un percorso di 12,8 km con un dislivello di 1.289 m.

Approfondimento: Passo del Mortirolo da Mazzo

Sebbene più breve del Gavia, il Mortirolo, scelto quest'anno come Montagna Pantani, potrebbe mettere ancor più a dura prova i ciclisti, a causa della pendenza elevata e costante, con una media del 10,1% e una massima del 18%. Dopo la discesa dal versante camuno, rimarrà da affrontare l'ultimo tratto, un falsopiano di 16 km fino all'arrivo di Ponte di Legno.

Dettagli tappa

  • Partenza: Lovere (252 m)
  • GPM: Passo della Presolana (1.297 m), Croce di Salven (1.105 m), Passo Gavia (2.618 m), Passo del Mortirolo (1.854 m)
  • Arrivo: Ponte di Legno (1.254 m)
  • Chiusura strade e viabilità -> presto disponibili maggiori informazioni

2018 10 G19 T16 Ponte di Legno alt zoom

2018 10 G19 T16 S03 Gavia SAL zoom

2018 10 G19 T16 S04 Mortirolo SAL zoom

Ulteriori informazioni