Hydrospeed in Valtellina

Uno degli sport fluviali più avvincenti di sempre e allo stesso tempo alla portata di tutti: prova l'hydrospeed sulle acque del fiume Adda, in Valtellina!

Uno degli sport fluviali più avvincenti di sempre e allo stesso tempo alla portata di tutti: prova l'hydrospeed sulle acque del fiume Adda, in Valtellina!

Se sei un appassionato degli sport fluviali e sei un “adrenalina addicted” non puoi farti sfuggire l’occasione di andare a nuoto, con "bob" galleggiante e pinne da sub, tra alcune delle rapide più potenti del nord Italia!

L'hydrospeed è uno sport nato in Francia verso la fine degli anni cinquanta come attività di nuoto in acqua viva seguendo la corrente. Lo sport tarderà a raggiungere il Bel Paese: in Italia la comparsa dell'hydrospeed si data infatti verso l'inizio degli anni novanta, periodo in cui è nata l'Associazione Italiana Hydrospeed, fondata l'8 settembre 1991 e costituita da società sportive, turistiche o naturalistiche.

A rendere nel tempo questo sport fluviale ancora più interessante, nonché uno dei migliori sport commerciali d'acqua viva, è stata l’introduzione di un piccolo bob galleggiante, facilmente manovrabile con il peso del corpo e con l'aiuto di pinne da sub, che ha la duplice funzione di proteggere dagli urti contro le rocce e di offrire un valido punto d'appoggio.

Per quanto riguarda l’attrezzatura troviamo:

  • le pinne: indispensabili per dare la giusta propulsione ed affrontare i vari passaggi;
  • la tuta in neoprene: oltre ad essere spessa ben 5mm, è anche fornita di imbottiture protettive. È necessaria per proteggersi dal freddo delle acque, soggette al disgelo estivo di nevai e ghiacciai;
  • il casco;
  • il giubbotto salvagente.

Ad accompagnarti durante la discesa, dopo avere illustrato le manovre fondamentali, ci sarà un'esperta guida. A guidare l'attività però sarai tu, assieme ai tuoi amici, ai tuoi colleghi o alla tua fidanzata!

Non farti sfuggire questa opportunità: l’hydrospeed è un’attività che ti permetterà di immergerti completamente nell’avventura e di avere un contatto diretto e personale con la potenza del fiume.

Cosa aspetti a farti trascinare dall'adrenalina lungo le ripide più potenti d’Italia?